Espianto (no tap)

Standard

espianto

Crosta di pane abbarbicata alla terra,
che per secoli hai stillato oro
sui nostri piatti e
luce su strade lontane,
innumerevoli tramonti la tua vecchiezza
ha vegliato per noi,
mentre con dita nodose
ricamavi un cielo
troppo vasto per non spaventarci…

Cala ora su di te
una notte improvvisa come una scure,
un fiume scuro sopraggiunge
ad irrorare questa terra riarsa
coi suoi miasmi incendiari:
devi fargli posto,
dicono.

Te ne vai nel fracasso delle prefiche,
di chi non riesce a sopportare
il tuo urlo silenzioso:
il tuo espianto
è il nostro pianto.

Mai stata l’aria
attorno a te tanto
fastidiosa.

Annunci

»

      • Non lo so, ma si sarebbe potuto fare tanto in passato e sono convinta che ci siano ancora dei margini di azione adesso. Quello che stanno facendo con la TAV non fa meno schifo di questo ma credo che tutti abbiamo il dovere morale di non arrenderci, per quanto minuscole e insignificanti gocce nel mare. Coraggio.

        Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...