Sei parole e una scommessa

Standard
Graziano Spinosi, Mark Rothko shoes_small

Graziano Spinosi, Mark Rothko shoes (1998)

La leggenda situa in un’epoca in cui i cinguettii di Twitter erano ancora di là da venire la sfida che sotto forma di scommessa sarebbe stata proposta ad Ernest Hemingway: scrivere un romanzo in sei parole. Non ci è dato sapere quale fosse la posta in palio, né se lo scrittore americano sia stato sul serio protagonista di un simile aneddoto – certe storie più circolano e più perdono dettagli per strada. Tuttavia, a prescindere da chi le abbia composte e per quale occasione, queste famose sei parole rimangono un capolavoro ineguagliato:

For sale. Baby shoes. Never worn.
(Vendesi. Scarpette da neonato. Mai indossate.)

Quello che all’inizio appare come un banale annuncio finisce per colpire il lettore allo stomaco con un finale inatteso e per certi versi crudele. Eppure è tutta lì la forza di questo “romanzo”, condensata in quel contrasto che d’improvviso spalanca scenari per l’immaginazione senza che sia più necessario aggiungere una sola parola.

Raccontando per filo e per segno la tragedia che qui lascia solo intendere, l’autore non avrebbe di certo ottenuto la stessa intensità, dal momento che non è tanto la concisione il tratto saliente di quest’opera in miniatura, quanto l’allusione, ovvero il suggerimento di una situazione che ciascuno è chiamato a interpretare a modo suo.

Ogni narratore che si rispetti, d’altro canto, per far breccia nell’immaginario di chi legge, ha il compito di evocare ciò di cui parla, mostrarlo piuttosto che nominarlo o, peggio ancora, spiegarlo. In questo senso, perciò, qualunque racconto, così come questo “romanzo”, rappresenta una scommessa: sull’eloquenza del non detto, sulle possibilità e sui modi con cui il lettore occuperà il suo spazio tra le righe.

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...