Questione di prospettiva

Standard
Museo Albertina, Vienna: C. Monet, Stagno delle ninfee (1917-1919)

Museo Albertina, Vienna: C. Monet, Stagno delle ninfee (1917-1919)

Osservi un quadro dal vivo e capisci che proprio noi che viviamo nella cultura dell’immagine di esperienze visive, in fondo, ci intendiamo davvero molto poco. Noi perlopiù astraiamo per sentito dire, con le nostre riproduzioni che viaggiano veloci nella rete, e ci illudiamo che per conoscere basti uno sguardo, magari attento, ma da lontano.

Poi osservi un quadro da vicino e ti accorgi della materialità del colore, della sua luce originale, dei graffi del pennello, delle singole passate, che rendono un quadro imperfetto e vibrante; lo sradicano dal rango di icona in cui magari la tua mente lo ha classificato e te lo pongono davanti in tutta la sua concretezza. Materia grezza che tu, prima di riconoscere, devi reinterpretare.

Passi davanti a una delle tante versioni delle ninfee di Monet e per un attimo ne cogli gli elementi essenziali, trai il senso globale della raffigurazione. Per un attimo. Subito dopo, sprofondi in un caos colorato, di macchie e pennellate. Noti un grumo di giallo in cui sembra concentrarsi più colore che nell’intero dipinto; scie di verdi che viaggiano in autonomia, senza voler tracciare alcuna unità; e grovigli d’azzurro e fasci di viola arrotolarsi su se stessi, mentre il celeste ritaglia per sé una porzione del campo visivo.

Fai un passo indietro, inquadri ciò che vedi nella sua totalità: dal disordine dei colori emerge il senso rinnovato dell’immagine. Ora puoi apprezzare da te la raffigurazione dello stagno in cui galleggiano le ninfee e su cui s’affaccia il riflesso degli alberi e del cielo sovrastante. Non è magnifico? Te l’avevano detto, ma ora che hai provato in prima persona quest’esperienza, ora che hai imparato a sillabare il linguaggio complesso della pittura e puoi dunque sostituirlo a quello dell’apparenza a cui sei più abituato, questo quadro è appeso nella galleria della tua interiorità e potrai tornare a visitarlo ogni volta che vorrai.

Annunci

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...