Mille modi per lasciare un segno

Standard
Realizzato da Jillian Tamaki

realizzato da Jillian Tamaki

Cosa non si fa per non perdere il filo della lettura!

Gli alberi, ad esempio, durante la stagione autunnale impiegano un modo tutto loro per tenere il segno nel racconto della loro vita che avanza: si liberano delle pagine man mano che le sfogliano. Non è curioso come gli uomini, che hanno a che fare con i fogli al posto delle foglie, utilizzino talvolta i loro scarti allo stesso scopo?

Per quanto ne so, il solo Cortázar si è fatto, in questo, imitatore della natura: quando condivideva in treno una lettura con Carol Dunlop, la sua Orsetta, strappava la pagina appena letta e gliela passava; quando anche lei ultimava la lettura, la pagina veniva accartocciata e gettata dal finestrino.

Forse, però, il mezzo più diffuso per ricordarci da quale punto riprendere la nostra passeggiata nel testo rimane il segnalibro. Certo, c’è chi se la cava con le orecchie agli angoli dei fogli, chi infila tra le pagine il primo oggetto che gli capita a tiro, chi ripone il libro aperto e capovolto… persino gli ardimentosi che, per le piccole imprese, si cimentano a corpo libero! Ma niente può sostituire il segnalibro, la prua del veliero che solca la spuma delle pagine, biglietto di un treno che è sempre in partenza, piuma d’ala per librarsi…

E voi che tipo di segnalibro preferite? Non starete mica considerando il metodo di Cortàzar?! Facciamo così: vi propongo una carrellata di alternative scovate in rete… che ve ne pare? Qualche suggerimento per arricchire la collezione di segnalibri?

Annunci

»

  1. C’è qualche idea interessante, tipo la cerniera, o quello con la scritta Torno subito.
    Io normalmente uso qualcosa di univoco per quel libro, e quando lo finisco il segnalibro lo lascio all’interno, come parte ormai integrante, avendo condiviso con quelle pagine tutto il percorso

    Mi piace

    • Idea molto interessante la tua… Di solito, quando un mio segnalibro rimane in un libro assomiglia di più a una lapide, cioè il punto in cui ho mollato.

      Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...