Silenzio in biblioteca

Standard
Colin Thompson, Bookshelf (da How to live forever)

Colin Thompson, Bookshelf (da How to live forever)

Molto prima che il Dottore approdasse sul pianeta deserto chiamato La Biblioteca, Borges ha immaginato l’intero universo come una biblioteca infinita (illimitata e periodica): La biblioteca di Babele.

Un mondo a tutti gli effetti labirintico, sebbene ordinato, ineccepibile. Non vi si può sfuggire, poiché esso non viene mai meno. È una prigione paradossale, la prigione aperta di Asterione.

Nei sogni dell’argentino col terzo occhio, egli vaga in una casa, anch’essa smisurata, che è sua e sua soltanto e le cui mura non lo trattengono e non lo lasciano andare. Alla medesima visione di disperata solitudine attinge Ende, con il suo Hor.

Questi condivide lo stesso destino di Asterione, condannato a inseguire in un groviglio di stanze gli echi della sua stessa presenza, fino a dubitare di essere doppio, molteplice e di essere nessuno. Entrambi scontano il prezzo di un’infamia che altri vogliono nascosta.

Per uno scandalo diverso, ma ai suoi occhi ugualmente inconcepibile, qualcun’altro, nelle fantasie di Eco, commette delitti all’interno di un’abbazia. Il suo nome è un esplicito richiamo al sognatore di Buenos Aires, il suo regno è ovviamente una biblioteca.

Shhh. Non dite niente.

È per questo che occorre fare silenzio in una biblioteca, per ascoltare.

I libri (e le storie) parlano fra di loro.

Annunci

»

  1. Pingback: Nella biblioteca dei #LibriParlanti | il Grullo Parlante

  2. Pingback: Un altro salto nella biblioteca dei #LibriParlanti | il Grullo Parlante

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...